Anche Egitto ed Israele hanno firmato l'accordo di finanziamento con la Commissione Europea nell'ambito di ENI CBC Mediterraneo. Questi due paesi – insieme a Giordania, Libano, Palestina e Tunisia – possono pertanto partecipare alle call for proposals del Programma di Vicinato per il periodo 2014-2020 con la possibilità di ricevere i fondi ENI qualora vincitori. Conclusi tutti i Financing Agreements, infatti, i sei “Mediterranean Partner Countries” sono ufficialmente territorio eleggibile per la partecipazione alla prima call for standard projects con scadenza il prossimo 24 gennaio 2018.

Concluso l’accordo di finanziamento con la Commissione europea per il Libano, il quarto dei sei “Mediterranean Partner Countries” che aderiscono a pieno titolo al Programma ENI CBC Mediterraneo e diventano territorio eleggibile per la partecipazione alla prima call for standard projects (deadline: 24 gennaio 2018). Ancora in corso di definizione, invece, i Financing Agreements per Israele ed Egitto, per i quali l'Autorità di gestione attende notifica ufficiale dalla Commissione europea.

Costituiti i tre elenchi di esperti indipendenti che dovranno offrire supporto al Comitato di selezione di progetti nel quadro del Programma ENI CBC Mediterraneo 2014-2020, per la valutazione delle proposte a valere sugli avvisi pubblici. Le candidature, pervenute dal 23 ottobre al 10 novembre 2017 secondo i termini di partecipazione alla selezione, erano aperte per Valutatori esterni incaricati della valutazione qualitativa delle proposte (profilo A), Esperti in materia di aiuti di Stato (profilo B) ed Esperti in materia ambientale (profilo C).

Ecco i materiali diffusi nel corso di 2 seminari tecnici riservati a potenziali candidati Lead Applicants per la compilazione del modulo di domanda elettronica e degli allegati obbligatori per la prima Call for proposals / progetti standard del Programma ENI CBC Mediterraneo (scadenza: 15 dicembre 2017). I due eventi, ad Atene (9 novembre) e a Madrid (21 novembre), sono stati realizzati con successo e folta partecipazione dall'Autorità di Gestione del Programma, in collaborazione con gli uffici Aqaba e Valencia Branch.