“Il nuovo bando ENI MED, lanciato il 18 luglio e con scadenza il 9 novembre, ha una dotazione finanziaria di 84,6 milioni di euro per promuovere progetti congiunti che affrontano sfide cruciali per lo sviluppo dell’area mediterranea. Si tratta, in particolare, di sviluppo economico e competitività dei territori, turismo sostenibile, mitigazione del cambiamento climatico (acqua, rifiuti, energia e gestione integrata delle zone costiere), inclusione sociale e lotta alla povertà”.

Così Aldo Puleo, esperto dell’Autorità di Gestione del Programma ENI CBC Med (Regione Sardegna), intervenuto alla giornata di approfondimento “La Cooperazione Territoriale Europea: opportunità e sviluppo tra l'Adriatico-Ionico ed il Mediterraneo” promossa dal Coordinamento Politiche Internazionali della Regione Puglia presso la Fiera del Levante di Bari.

“Il Programma ENI – ha continuato Puleo – rappresenta, per numero di paesi coinvolti e risorse disponibili, la più grande iniziativa di cooperazione transfrontaliera dell’Unione Europea nello spazio mediterraneo”.

Approfondimenti sulla giornata e presentazioni ppt QUI!